Atomizzatori Guida all'acquisto Recensioni Slideshow

Recensione Geekvape Peerless RDA

Il Geekvape Peerless RDA è sicuramente uno degli atomizzatori per sigaretta elettronica con un ottimo compromesso qualità prezzo, provato per voi da Emanuele Checchinato

Peerless RDA della geekvape è un dripper da 24 mm con un design particolare e moderno. Disponibile in diversi colori.
Parametri:
• Drip tip height: 10mm
• Height of tank: 37mm
• Diameter: 25mm

Caratteristiche:
1. Creative build deck, fits both large coils and small coils
2. 9-holes side airflow system provides tremendous vaping experience
3. Support both single and dual coil
4. Connecting juice well to avoid inbalance wicking
5. Compatible with wide bore drip tips
Geekvape ci presenta questo atomizzatore dallo stile unico e ad un ottimo prezzo.
Il dripper si presenta in una scatola trasparente contenente l’atomizzatore, un drip tip extra, i ricambi per il deck, il pin per il bottom feeder e la chiave a T.
Ciò che salta all’occhio nell’immediato è il deck di rigenerazione che può ospitare tranquillamente coil più large, corte, alte o basse, per accomodare al meglio le necessità di chi rigenera in modo che possa accogliere al top ogni build senza doversi preoccupare dello spessore del filo o il numero di spire. Ciò rende questo Geekvape Peerless RDA un dripper dalle numerose possibilità di personalizzazione.

I fori dell’aria sono disposti lato coil, e sono 9 piccoli fori per lato, il che permette all’utilizzatore di scegliere il tipo di setup che preferisce in modo graduale e in base alla tipologia di coil che monta.

La particolarità più grande di questo dripper rimane la vasca piuttosto profonda che permette di ospitare una buona quantità di liquido senza correre il rischio che questo coli eccessivamente, visto che i fori dell’aria si trovano abbastanza in alto rispetto alla vasca.

Il prezzo (in offerta a poco più di 23 euro su svaporificio.it) del dripper di casa Geekvape è accessibile e arriva compreso di pin per il bf, una scelta solida e funzionale anche se va bene per chi vuole sperimentare o è già esperto nelle rigenerazioni dato che non è tra i più semplici.

Voto personale: 8

Emanuele Checchinato

Caricamento...

Commenti

commenti